L’industria dei videogiochi in Spagna avrà un valore di 1067 milioni di euro nel 2021

Secondo la società di consulenza PwC, il mercato dei videogiochi in Spagna crescerà del 3,5% entro il 2021, anno in cui avrà un valore di 1.067 milioni di euro. Attualmente il fatturato nazionale ammonta a 932 milioni di euro, dato che dimostra una crescita costante rispetto ai soli 819 milioni registrati nel 2012.

I videogiochi da console continueranno a rappresentare la principale fonte di ricavi del paese. Si prevede che nei prossimi cinque anni aumenteranno del 2,48% toccando la cifra di 512 milioni di euro. I ricavi provenienti dai videogiochi digitali e da quelli online cresceranno rispettivamente del 10,1% e del 12,4%.

L’avvento degli smartphone ed il loro crescente utilizzo ha facilitato l’ingresso dei social games nel mercato spagnolo dei giochi, con una percentuale del 47,7%, dato piuttosto elevato rispetto ad altri paesi.

Il 2016 è stato un anno particolarmente proficuo per il settore, in seguito al lancio di Nintendo dei suoi due giochi mobili: Pokemon Go e Super Mario Run. Entro il 2021 i ricavi dei social games toccheranno la cifra di 355 milioni di euro, con un tasso di crescita del 4,7%.

Il mercato dei videogiochi per PC in Spagna è notevolmente più debole, e si prevede che entro il 2021 i ricavi di questo segmento saranno pari a 142 milioni di euro.

Come accade nella maggior parte dei mercati, le vendite di videogiochi per PC continuano a calare, (si prevede del -3,5% fino al 2021), ma queste perdite “saranno compensate dalla crescita dei videogiochi gratuiti che presentano l’opzione di micro-transazioni tra utenti, e cresceranno del 4,4% nel periodo considerato“, spiega la società di consulenza.

Anche il fenomeno degli e-Sports sarà protagonista del grande decollo dell’industria dei videogiochi. PwC prevede che il segmento registrerà un +32,5% fino al 2021, rappresentando il maggior incremento dell’ intero settore.

Lo studio rileva inoltre che la Spagna presenta un’ infrastruttura relativamente sofisticata per accogliere questo fenomeno che genererà ricavi significativi rispetto ad altri paesi del nostro continente. In questo senso, lo studio evidenzia l’interesse dimostrato dai club di calcio spagnoli e i piani della lega spagnola che sta pensando di lanciare un campionato spagnolo di eSports; la creazione di un canale televisivo pay-TV, con la conseguente crescita dei ricavi derivanti da spot pubblicitari e sponsorizzazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *